Articoli

Il picco delle risorse

Un fantasma si aggira per il mondo: il “picco”.  È un concetto perfino ovvio da un certo punto di vista: se sfruttiamo una risorsa non rinnovabile, la produzione deve per forza pa...

Serve una conoscenza integrata e connessa

Del resto, i dati sono chiari: il cambiamento climatico non si ferma, non c’è possibilità di dare un lavoro alle centinaia di milioni di giovani disoccupati e la competizione tra l...

Le tappe del cambiamento

Ma, dopo una rapida crescita, nei prossimi decenni l’impiego degli idrocarburi vedrà con ogni probabilità un rallentamento e una successiva riduzione del loro impiego, principalmen...

La sostenibilità  delle energie e delle materie rinnovabili

L’utilizzo di fonti rinnovabili di energia richiede l’impiego di risorse limitate, condizioni non abbondanti e costi certamente non bassi: per queste ragioni vanno utilizzate con s...

Cambiare il rapporto tra l'economia, il territorio e le persone

Questo vuol dire che non si può più progettare lo sviluppo a tavolino, con formule anonime da replicare, con poche varianti, in tutto il pianeta. La bioeconomia, l’economia che int...

Il triplice vantaggio della bioeconomia

Il concetto di bioeconomia integra i settori produttivi primari quali agricoltura, silvicoltura e industria ittica e le industrie di processo collocate lungo le catene di valore de...

Con la lotta anti spreco nasce nuova ricchezza

Si prospetta così un nuovo modo di vedere, di agire e di pensare nei numerosi ambiti del sapere.  Nelle scienze economiche si comincia a considerare il fatto che del 100% di risor...

I 5 driver del cambiamento. Cosଠl'economia volta pagina

Ciò significa analizzare quale ne sia la rilevanza economica, partendo dal presupposto che esiste un nesso strettissimo che lega lo sviluppo dell’economia all’impiego razionale e s...

Bioeconomia, una scommessa europea

Bioeconomia: è un settore che in Europa attualmente vale 2.000 miliardi di euro e 22 milioni di posti di lavoro. Eppure la parola resta spesso confinata in un ambito tecnico, quasi...

Con la nuova direttiva sui rifiuti la Ue punta sulla circular economy

La proposta di direttiva sui rifiuti presentata dalla commissione il 2 luglio 2014,(1) nell’ambito di un pacchetto di misure finalizzate a promuovere l’economia circolare, è il pri...

Le mille vite della materia. Ecco come riconvertirla

I prodotti del settore forestale tradizionale, come la polpa di carta e la carta, sono un elemento vitale della bioeconomia, ma prenderemo in esame anche altri prodotti emergenti. ...

Occupazione, ricerca, innovazione per crescere in modo ecosostenibile

(1) È questo il motivo per cui l’innovazione è stata posta al centro della strategia “Europa 2020” a sostegno dell’occupazione, della produttività e della coesione sociale in Europ...

Un divieto ha lanciato la bioeconomia in Italia: il caso degli shopper

Una rivoluzione che, per una volta, pone l’Italia all’avanguardia in Europa.  Su un tema che è quello su cui forse collezioniamo il numero più alto di infrazioni, anche molto cost...

Ci vuole un fiore

Ad Hannover, in Germania, hanno infatti sostituito la gomma naturale usata per i battistrada con un nuovo prodotto, estratto dal tarassaco (per la precisione dal tarassaco russo, T...

La via europea alla bioeconomia passa dai cluster

Tramontato da tempo il mito della grande impresa del primo capitalismo, capace di governare internamente i processi di innovazione, dalle attività di ricerca di base alla commercia...

L'Europa cambia politica sull'economia circolare?

Le nuove elezioni non portano solo un cambiamento nei volti dei componenti delle assemblee elette, ma spesso anche un mutamento delle politiche e degli obiettivi, in coerenza con l...