Come anticipato dall’anteprima di Fano, riparte Circonomìa, il Festival dell’economia circolare e della transizione ecologica dedicato non solo agli addetti ai lavori ma a tutte le persone “consapevoli che l’economia circolare sia la via maestra per ripartire, dando un senso e un futuro all’idea di green new deal”. Susanna Camusso, Syusy Blady, Angelo Gaja, Oscar Farinetti, Fulvio Marino, Edo Ronchi e Morten Thorsby sono solo alcuni degli ospiti attesi, insieme alle altre novità dell’evento.

L’appuntamento con Circonomìa 2024 è ad Alba dal 23 al 26 maggio. Tutti gli eventi sono gratuiti e aperti al pubblico e, a eccezione degli incontri di sabato 25 e domenica 26, verranno trasmessi sulle varie piattaforme social e su Circonomia TV. Per partecipare basterà connettersi al sito ufficiale e cliccare su “Partecipa” nel menu per iscriversi.

Circonomìa Alba, il programma

Giovedì 23 maggio, Circonomìa aprirà i battenti alle ore 10.30 con un incontro dedicato ai giovani presso il Cinema Moretta: il climatolotgo Luca Mercalli sarà intervistato dalle ragazze e dai ragazzi delle scuole superiori albesi con Dialoghi sul clima che cambia. Alle ore 14 sarà la volta di Giovanni De Feo, docente di ecologia industriale presso l’Università di Salerno e fondatore di Greenopoli, che dialogherà su La Rivoluzione Circolare. Alle 18, presso la Sala Beppe Fenoglio, si terrà l’evento di apertura della nona edizione di Circonomia con Visioni Circolari a confronto. Moderato da Daniela Riccardi, vedrà la partecipazione di Morten Thorsby, Paolo Anselmo, Fabio Iraldo, Aurore Dudka ed Eleonora Vallone.

Venerdì 24 maggio tornerà il tradizionale corso dedicato ai giornalisti (ma aperto a tutte le cittadine e i cittadini) L’ecologia delle parole che quest’anno avrà come filo conduttore La sostenibilità e i media, 7 temi di attualità. Presso la sala Alba dell’ACA (piazza San Paolo 3) a partire dalle 9.30 si alterneranno sul palco giornaliste e comunicatori come Patrick Facciolo, Paolo Griseri, Maria Napoli, Vittorio Pasteris, Tommaso Perrone, Andrea Vuolo e Giancarlo Sturloni. Alle 21 si svolgerà invece presso la Sala Beppe Fenoglio, l’incontro Il vino è a rischio? Clima e biodiversità in vigna durante il quale il “Re del Barbaresco” Angelo Gaja dialogherà con i Top Voices Ambiente Linkedin Giuseppe Manno e Angelo Cassardo, moderati dalla giornalista Valeria Pelle.

Sabato 25 maggio al mattino sarà invece la volta della quarta edizione di Spazzamondo. La manifestazione, promossa da Fondazione CRC in collaborazione con la protezione civile, ANCI Piemonte, UNCEM Piemonte, ANPCI e Cooperativa Erica, si svolgerà su tutto il territorio della provincia di Cuneo con l’obiettivo di raccogliere i rifiuti abbandonati.

Dalle 15 alle 20 circa, la novità di questa edizione: sui palchi allestiti in piazza Pertinace (palco giallo) e piazza Risorgimento (palco blu) una serie di incontri dalla durata di circa un’ora che vedranno tra i protagonisti Guido Saracco, Monica Frassoni, Edo Ronchi, Oscar Farinetti, Rosario Esposito La Rossa e Fulvio Marino.

Domenica 26 maggio si replica con gli incontri che prenderanno il via al mattino dalle 10, sempre sui due palchi, e termineranno alle 13 circa con, tra gli altri, Susanna Camusso, Giorgio Calabrese, Silvio Greco, Stefano Epifani, Syusy Bladi e Gianluca Gasca.

 

Leggi anche: ECONOMIA CIRCOLARE, ITALIA PRIMA IN EUROPA MA CRESCE IL CONSUMO DI MATERIA

 

Immagine di copertina: Envato

 

© riproduzione riservata