Italian Exhibition Group (IEG) e Hannover Fairs International GmbH (HFI), filiale italiana di Deutsche Messe AG, hanno siglato un accordo di collaborazione per l’organizzazione congiunta di un nuovo Salone dell’idrogeno supported by Hydrogen & Fuel Cells. Il Salone si terrà all’interno di KEY – The Energy Transition EXPO, l’evento di IEG sulla transizione e l’efficienza energetica, la cui prossima edizione è in programma alla Fiera di Rimini dal 5 al 7 marzo 2025.

“Oggi, siamo orgogliosi di annunciare una nuova joint venture, con un partner di grande rilevanza ed esperienza come Hannover Fairs International GmbH, che dalla prossima edizione di KEY ci consentirà di rafforzare ulteriormente la presenza dell’idrogeno all’interno della nostra manifestazione, con un salone interamente dedicato, destinato a diventare un punto di riferimento a livello internazionale”, ha commentato Corrado Peraboni, amministratore delegato di IEG. A segnalare la partnership italo-tedesca è lo stesso nome del Salone dell’idrogeno. Hydrogen & Fuel Cells è infatti un richiamo a Hydrogen & Fuel Cells EUROPE, evento organizzato e gestito da Deutsche Messe AG, la grande società fieristica tedesca, tra le principali a livello mondiale.

Perché un nuovo Salone dell’idrogeno?

Secondo quanto dichiarato da Italian Exhibition Group e Hannover Fairs International GmbH, lo scopo del nuovo Salone dell’Idrogeno supported by Hydrogen & Fuel Cells è valorizzare il ruolo cruciale dell’idrogeno nella riduzione delle emissioni inquinanti e contribuire ad accelerare lo sviluppo del settore, in particolare per la decarbonizzazione del comparto produttivo industriale hard-to-abate e dei trasporti.

Nel 2022, in Europa l'idrogeno ha infatti rappresentato una quota inferiore al 2% del consumo energetico, mentre è stato impiegato prevalentemente nella produzione di prodotti chimici come plastica e fertilizzanti. Tuttavia, il 96% di questo idrogeno è stato prodotto a partire dal gas naturale, un processo che comporta significative emissioni di anidride carbonica. Per questo motivo, l’idrogeno verde, ottenuto tramite elettrolisi alimentata da fonti di energia rinnovabile, riveste un ruolo cruciale nella strategia per la decarbonizzazione. L'Unione Europea ha fissato l'ambizioso obiettivo di raggiungere una produzione di 20 milioni di tonnellate di idrogeno entro il 2030, metà delle quali saranno prodotte internamente e l'altra metà importate.

Joint venture sull’idrogeno: in Italia l’esperienza di Hydrogen & Fuel Cells Europe

“Da quasi 30 anni Deutsche Messe AG organizza Hydrogen + Fuel Cells EUROPE, un format di successo in cui tutti gli operatori del mercato possono scambiare idee ogni anno nell'ambito della Hannover Messe” ha commentato Andreas Züge, general manager della sede italiana di Hannover Fairs International GmbH. “La Germania e l'Italia sono i più importanti partner industriali in Europa e condividono una visione comune dell'idrogeno. Siamo perciò orgogliosi di poter lavorare insieme a IEG per creare sinergie positive e una piattaforma innovativa ed attraente in Italia”

Hydrogen & Fuel Cells EUROPE è organizzata e gestita da Deutsche Messe AG (DMAG), la grande società fieristica tedesca, tra le principali a livello mondiale. Si svolge all’interno di Hannover Messe, la più importante manifestazione europea sull’industria e l’automazione, ed è dedicata all’intero ciclo di vita dell’idrogeno − in particolare di quello verde come sostituto dei combustibili fossili − nell’ambito della trasformazione industriale sostenibile.

Corrado Peraboni e Andreas Züge

 

Immagine di copertina: Envato

 

© riproduzione riservata