Torna il ciclo di conferenze di Rete Ambiente sui temi della crisi ambientale e della sostenibilità.
Martedì 20 aprile, a partire dalle ore 15.00, in diretta streaming su facebook e zoom, si parlerà di Generazione T: educare per la transizione ecologica.
La conferenza prenderà le mosse dal libro Affrontare la complessità di Federico M. Butera, appena uscito per Edizioni Ambiente, per discutere di transizione ecologica, didattica ed educazione in un ottica sistemica.
Tra social media, giornali, radio e televisioni siamo letteralmente sommersi di notizie sulla crisi ecologica e sull'urgenza di una transizione verso un sistema più sostenibile. Tuttavia, quelli che ci arrivano sono spesso soltanto frammenti di informazione, ed è obiettivamente difficile ottenere un quadro completo della situazione.
Pensato come strumento per la
didattica per insegnanti e studenti, ma accessibile a chiunque sia interessato alle grandi tematiche della nostra epoca, il libro di Butera ricostruisce allora, cercando una prospettiva che sia davvero globale, le interconnessioni fra le parti di quel sistema meravigliosamente complesso che è il nostro Pianeta. Ne chiarisce le relazioni con la dimensione politica, economica e sociale, e si pone come un contributo imprescindibile a un dibattito ormai non più rinviabile.

Moderati dalla giornalista Stefania Divertito, interverranno: Barbara Floridia, Sottosegretario del Ministero dell’Istruzione; Federico M. Butera, professore emerito del Politecnico di Milano; Luciana Castellina, giornalista e scrittrice; Martina Comparelli, attivista di Fridays for Future; LorenzoFioramonti, economista ed ex Ministro della Pubblica istruzione; Alessio Malcevschi, docente di Food Sustainability dell'Università di Parma; Rossella Muroni, sociologa e deputato.
Per partecipare in
modalità webinar (con la possibilità di porre domande in diretta) è necessario cliccare sul link dedicato il giorno della conferenza 

Il dibattito può comunque essere seguito in streaming dalla pagina Facebook di Edizioni Ambiente o registrandosi su Zoom .