Si inaugura proprio il 22 aprile, in occasione dell’Earth Day 2022, la settima edizione del Festival Carta della Terra, che propone una lunga serie di eventi fino al 25 giugno, a Brescia e in vari comuni della Franciacorta.
Organizzato da
Fondazione Cogeme, quest’anno con la collaborazione dell’Associazione Terra della Franciacorta, il festival ha come tema l’Aria, che farà da filo conduttore a concerti, laboratori per le scuole, conferenze e mostre.

Aria di sostenibilità in Franciacorta

Fondazione Cogeme con questa edizione consolida la sua vocazione sovra territoriale e istituzionale. - commenta il presidente Gabriele Archetti - Non a caso abbiamo coinvolto l'Associazione Terra della Franciacorta che per la prima volta co-promuove insieme a noi il Festival. Tanti gli incroci e le iniziative, tutte all’insegna della sostenibilità e dell’attenzione alla qualità della vita.”
“Il Festival Carta della Terra riaccende l'attenzione dei cittadini e delle Amministrazioni Comunali al tema della salvaguardia dell'ambiente –
aggiunge il presidente di Terra della Franciacorta Francesco Pasini Inverardi - Quest'anno siamo molto contenti di esserne parte attiva insieme a Fondazione Cogeme, da sempre impegnata nella costruzione di progetti di sensibilizzazione verso le nostre comunità”.
Proprio dalle comunità parte dunque la programmazione della kermesse, costruita su un consolidato modello “dal basso”, che raccoglie i contributi dei Comuni della Franciacorta,
della Pianura occidentale e del capoluogo Brescia, dove il 22 aprile alle 10,30 verrà ufficialmente inaugurato il Festival.
La
musica, spiegano gli organizzatori, sarà il “collante” di tutti gli eventi, con concerti, happening musicali e laboratori per le scuole che si svolgeranno in varie sedi per oltre due mesi, declinando in modi originali la contaminazione fra suoni e natura.
Alla programmazione di eventi culturali si accostano poi, in un approccio multidisciplinare, diversi momenti di
approfondimento tecnico-scientifico. Ad esempio gli appuntamenti “Che aria tira in….” organizzati con Arpa Lombardia per fare il punto sull’inquinamento atmosferico, o l’incontro del 16 giugno con il neuroscienziato e psicologo Andrea Bariselli sulle “Neuroscienze applicate all’ambiente”. E ancora, a Chiari, la mostra “Ecohumanities” del grafico designer Armando Milani, da lui stesso presentata con una lezione su “La sostenibilità nell’arte grafica e nel design”.
Il Festival
Carta della Terra è patrocinato da Cogeme Spa, Acque Bresciane e ha ottenuto anche il patrocinio della Provincia e del Comune di Brescia.

Per informazioni sul programma e prenotazioni, consultare il sito di Fondazione Cogeme

Immagine: Larm Rmah (Unsplash)