Se c’è un problema ambientale che negli ultimi anni ha riscosso una crescente attenzione e consapevolezza è quello dei rifiuti marini. Un problema che accomuna tutti gli Stati del mondo e che, al contrario di quanto avviene di solito, non è causato – almeno direttamente – tanto dai Paesi industrializzati, quanto da quelli in via di sviluppo o recentemente sviluppati. Infatti, solo il 2% dei rifiuti marini deriverebbe – secondo il report The New Plastics Economy della Ellen MacArthur Foundation – da Europa e Stati Uniti.  Ridurre la quantità di rifiuti marini risponde a diversi degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs): in particolare al 12° (consumo e produzione responsabili) e al 14° (la vita sott’acqua). Secondo la Commissione europea l’80% della plastica prese...