Senza alcun intento di alimentare leggende sull’impresa privata Pavan Sukhdev, intervistato nel numero precedente di questa rivista, sostiene che il principale motore del cambiamento nel corrente modello di sviluppo debbano essere le grandi compagnie multinazionali, soprattutto in presenza di una crescente incapacità dei governi nell’esprimere la leadership necessaria. Lo possono essere a determinate condizioni: allineare i propri obiettivi con quelli della società, limitare l’uso della leva finanziaria, comunicare in modo corretto, costituire un elemento vitale nelle comunità e nei luoghi in cui operano. Farsi custodi e promotrici di capitale finanziario, naturale, sociale e umano. Lo faranno? Il punto, per Sukhdev, è che le corporation possono farlo, più facilmen...