Carta. Un materiale, un prodotto che ha una lunga storia consolidata e un utilizzo cresciuto in maniera esponenziale dall’invenzione del torchio a caratteri mobili per la stampa da parte di Johannes Gutenberg nel 1455. Da allora la carta è stata il “vettore” di uno dei beni immateriali tra i più particolari, la cultura prima e l’informazione dopo. In pratica per quattro secoli è stato il mezzo di trasporto del sapere. E l’innovazione è presente nel sottile foglio di carta che sfogliamo ancora oggi. Si è passati dagli stracci, alle fibre di cellulosa, molte delle quali oggi sono riciclate, mentre sul fronte chimico l’uso del cloro come sbiancante è un lontano ricordo. E anche sul fronte energetico le cartiere, che sono non poco energivore, hanno fatto grandi progressi p...