Le nuove elezioni non portano solo un cambiamento nei volti dei componenti delle assemblee elette, ma spesso anche un mutamento delle politiche e degli obiettivi, in coerenza con lo schieramento politico risultato vincitore. Le elezioni del Parlamento europeo della primavera 2014 hanno spostato un po’ più verso centro-destra l’asse politica delle istituzioni europee ed era lecito attendersi anche dei cambiamenti nella politica ambientale. Il rinnovo del Parlamento europeo ha naturalmente determinato un rinnovo della Commissione europea, l’organismo che ha il compito di proporre le leggi al Parlamento che poi le dovrà votare, spesso in tandem con il Consiglio dell’Unione europea, l’altro organo dell’Ue che negozia e adotta la normativa europea insieme al Parlamento eur...