Un fantasma si aggira per il mondo: il “picco”.  È un concetto perfino ovvio da un certo punto di vista: se sfruttiamo una risorsa non rinnovabile, la produzione deve per forza partire da zero all’inizio dello sfruttamento, per poi arrivare a zero quando la risorsa è completamente esaurita. Fra questi due estremi, ci deve essere per forza un massimo: e questo lo possiamo chiamare “picco di produzione”. È un fenomeno del tutto generale che coinvolge non solo le risorse non rinnovabili, ma anche quelle rinnovabili se le sfruttiamo più rapidamente di quanto non si possano ricostituire. Così, capire i meccanismi che portano al picco e quali ne sono le caratteristiche è fondamentale per comprendere come si sia arrivati a costruire quell’entità un po’ nebulosa che chiamiamo ...