Una lavatrice non è per sempre, su questo non ci piove. Ma se un tempo comprare un elettrodomestico era un investimento di lunga durata, oggi non si può più dire altrettanto. Che l’obsolescenza sia programmata, o indotta dalla psicologia di mercato, o resa inevitabile dall’avanzamento tecnologico, di fatto la vita dei prodotti – quelli elettrici ed elettronici soprattutto – si accorcia.  Colpa, anche, della difficoltà nel ripararli. I tecnici costano parecchio, i pezzi di ricambio dopo un po’ non si trovano più in commercio, gli apparecchi a volte sono troppo complicati da smontare o sono fatti in modo che non sia possibile disassemblarli. “Conviene buttarlo e comprarne un altro” è la conclusione a cui, spesso, giunge il riparatore di turno chiamato ad aggiustare il co...