Il primo è un’azienda che dispone di un know-how complesso e articolato, dello stesso livello tecnologico che serve per trasformare il greggio in benzina o in un altro prodotto a larghissima diffusione. Il secondo è una struttura tecnica di raccolta capillare ed efficiente. Il terzo è un’opinione pubblica informata e sensibilizzata, cioè una società avanzata, capace di condurre campagne di comunicazione efficaci a difesa dell’ambiente. Per convincersi della complessità di questa tecnologia di recupero di materia prima nel campo degli oli usati basta un’occhiata alla Viscolube. L’azienda produce basi riraffinate che rappresentano il 25% dell’olio lubrificante venduto in Italia e ha due stabilimenti, uno a Pieve Fissiraga (Lodi) e uno a Ceccano (Frosinone), con una capa...