Foto: Fausto Podavini Ricerche: Marirosa Iannelli Immagine in alto: Witbank. All’interno di una miniera di carbone una donna raccoglie del carbone per uso personale. Il carbone è l’unica risorsa per le persone del posto.   “Sai cosa significa essere vicino a una centrale elettrica? Essere vicini a un problema.” Tiger B. ha 41 anni, sebbene ne dimostri quasi sessanta. Da sempre lavora come saldatore alla centrale a carbone Duvha Power Plant, vicino a Emalahleni. Un nome appropriato per una città mineraria: in lingua nguni significa “il luogo del carbone”. La sua vita e quella della sua famiglia sono in simbiosi con quella della centrale elettrica da 3.600 megawatt della Eskom, la utility elettrica nazionale, per anni la più grande del Sudafrica, e della miniera di l...