Nel mercato c’è chi scende e c’è chi sale. Come un’altalena, le sorti di materie e aziende oscillano senza pietà. Innovazioni, scenari, trend fino a pochi anni prima inconcepibili prendono rapidamente piede a livello globale e divengono sostanziali alterando radicalmente la domanda di un prodotto. Nulla ultimamente è più dinamico del mondo delle materie prime, in particolare per il packaging e gli oggetti monouso. In questo momento assistiamo a una contrazione sul mercato dei materiali originati da fonti fossili. Non c’è bisogno di nominare quale materiale oggi è sempre più osteggiato, in alcuni casi apertamente demonizzato – basti pensare alla rapida sostituzione dell’acqua in bottiglia non di vetro con valide alternative o al bando delle cannucce. È innegabile che il ...