Università e centri di ricerca d’eccellenza, grandi imprese e start-up innovative, cluster, impianti pilota, un sistema logistico di primissima qualità, l’agricoltura e la chimica come settori trainanti dell’economia. Non potrebbero esserci condizioni migliori per sviluppare la bioeconomia. E queste condizioni sono tutte presenti nei Paesi Bassi, presidente di turno dell’Unione europea che si prepara a ospitare la Quarta Conferenza europea degli stakeholder della bioeconomia dal 12 al 13 aprile a Utrecht.  Tra Amsterdam e Rotterdam la bioeconomia è un concetto ben radicato. Si fonda su due elementi: una strategia a medio-lungo termine, “Hoofdlijnennotitie Biobased Economy” (2012), che pone il settore al centro delle politiche d’innovazione e di crescita sostenibile naz...