Come riconoscere le connessioni esistenti fra la salute del suolo, la qualità del cibo e la salute dell’umanità in ottica sistemica? Lo spiegano Franco Fassio dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo; Giusto Giovannetti, direttore ricerca e sviluppo del Centro colture sperimentali di Aosta; Sergio Capaldo, responsabile zotecnico per Slow Food; Marco Nuti, professore emerito dell’Università di Pisa - Sant’Anna School of Advanced Studies; Alberto Bruno, medico del coordinamento nazionale del gruppo interassociativo SID-AMD sulla “Neuropatia diabetica” di Torino.La Circular Economy for Food deve essere rigenerativaFranco FassioEsiste una connessione tra la salute del suolo e quella del nostro intestino? Le comunità microbiche rappresentano il perno ...