L’Italia è l’unico paese europeo che ha reso obbligatorio il Green public procurement, nel 2016, con l’approvazione del nuovo Codice Appalti. Il che vuol dire che tutte le amministrazioni pubbliche sono obbligate ad utilizzare i Cam – Criteri ambientali minimi – nella scelta del contraente idoneo nelle procedure di evidenza pubblica.  Gli acquisti pubblici verdi, i Green public procurement (Gpp), sono stati definiti dalla Commissione europea come “l’approccio in base al quale le amministrazioni pubbliche integrano i criteri ambientali in tutte le fasi del processo di acquisto, incoraggiando la diffusione di tecnologie ambientali e lo sviluppo di prodotti validi sotto il profilo ambientale, attraverso la ricerca e la scelta dei risultati e delle soluzioni che hanno il m...