Materia Rinnovabile numero 22 / luglio-agosto

Evoware, il packaging a base di alghe che scompare

di Antonella Ilaria Totaro

Nome: Evoware

Settore: Nuovi materiali bioplastici

Plus: Packaging biodegradabile ed edibile da alghe per contenere cibi e altri prodotti

Caratteristiche: Progettazione e produzione di confezioni a base di alghe, come alternativa al packaging di plastica monouso, con ricadute positive a livello ambientale e economico per i coltivatori indonesiani

 

 

Nata in Indonesia, Evoware è un’azienda a responsabilità sociale che sfrutta l’abbondanza locale e la facilità di coltivazione delle alghe per creare un packaging brevettato biodegradabile al 100% e in grado di dissolversi in acqua calda. 

Il materiale, pensato per creare involucri e sacchetti alimentari, è realizzato partendo direttamente dalle alghe così che l’imballaggio risultante è commestibile e nutriente, fonte di fibre, vitamine e minerali.

I sacchetti così ottenuti possono contenere cereali, caffè istantaneo e anche condimenti per noodles che si sciolgono a contatto con liquidi caldi senza bisogno di essere aperti. Possono racchiudere anche zucchero, hamburger, stuzzicadenti e assorbenti. 

Il packaging a base di alghe si mantiene per due anni senza bisogno di conservanti, è personalizzabile dalle aziende stampandovi logo e altre indicazioni e, a fine vita, può essere utilizzato come fertilizzante o cibo per animali.

Evoware nasce come risposta al problema dei rifiuti marini. L’Indonesia, infatti, è seconda soltanto alla Cina per l’inquinamento da plastica, che impatta fortemente sul mercato ittico locale. Inoltre, è il più grande produttore mondiale di alga rossa, una varietà ideale per ottenere bioplastica e imballaggi. Oltre a risolvere il problema ambientale, Evoware favorisce anche lo sviluppo locale: i coltivatori di alghe indonesiani, che hanno un problema di surplus e produzione non usata, trovano così un nuovo canale di vendita incrementando così il proprio reddito.

Attualmente il team di Evoware – che ha a capo David Christian, 23enne amministratore delegato e fondatore – sta lavorando per rendere il materiale resistente all’acqua in modo da contenere prodotti liquidi come shampoo e sapone.

L’azienda è tra i vincitori della Circular Design Challenge, all’interno dell’iniziativa New Plastics Economy della Ellen MacArthur Foundation. 

 

 

www.evoware.id

Iscrizione alla Newsletter