Materia Rinnovabile numero 21 / maggio-giugno

STRATA, servizio di arredamento modulare

di Antonella Ilaria Totaro

Nome: STRATA

Plus: Servizio di arredamento modulare per proprietari di immobili

Settore: Modello di business circolare – Nuovo design

Caratteristiche: Una nuova categoria di servizi di arredamento modulare per i proprietari e una nuova opportunità per gli inquilini di personalizzare il proprio appartamento in affitto

 

 

Dall’ex leader di Circular Ikea dell’Inter Ikea Systems e da due designer del Royal College of Art nasce Strata che punta a offrire un sistema di arredamento flessibile a strati modulari. 

Considerando il rapido cambiamento di mode e la difficoltà di chi affitta una casa di avere un appartamento che rispecchi i propri gusti, STRATA ha sviluppato un modello in cui i diversi elementi di arredamento, dalle sedie ai divani, dagli scaffali ai tavoli, sono pensati e disegnati a strati, separati e scomponibili. 

Lo strato di base dell’oggetto di arredamento, realizzato in materiali più pesanti e durevoli, è tenuto in uso il più a lungo possibile, mentre quelli superiori, come il tessuto di rivestimento di un divano, sono pensati per essere separati, rinnovati e adattati ai gusti degli affittuari di casa.

STRATA offre lo strato di base dell’oggetto come servizio ai proprietari che per questo pagano un costo totale senza investimenti iniziali, senza costi di riparazione o rifiuti ingombranti da gestire.

La struttura di base è standard per tutti i tipi di sedie o scaffali, ha un’aspettativa di vita più lunga rispetto agli altri strati dell’oggetto e il metallo, con cui questi strati di base sono realizzati avrà un valore crescente nel tempo e può essere considerato una banca di materiale. 

Gli strati superiori, al contrario, sono personalizzabili dai locatari che possono scegliere il design, i colori e i tessuti senza essere costretti a buttare via l’intero pezzo di arredamento. Questi strati di rivestimento possono essere acquistati in negozi, presso produttori locali o essere personalizzati nei fablab.

A questi si aggiunge un terzo livello, quello dei dati. Sensori connessi catturano dati per permettere ai proprietari di casa di aver un inventario aggiornato dei propri strati di base e offrire ai locatari un’esperienza in un ambiente più salutare e sostenibile.

Il modello di Strata è attualmente un prototipo. I fondatori Matthieu Leroy, Victor Strimfors e Katrine Hesseldahl puntano a essere attivi in 500 appartamenti per studenti in tre anni, con pacchetti tariffari diversi offerti ai proprietari e l’obiettivo di fornire contratti di servizio completi di 3-5 anni. 

 

www.stratalayer.com

Iscrizione alla Newsletter