Materia Rinnovabile numero 20 / febbraio-marzo

Prodotto a scadenza

di Sergio Ferraris

Focus obsolescenza programmata

 

Cambiamo uno smartphone ogni 2,7 anni, una t-shirt ogni 2 anni e mezzo, un pc ogni 4. Eppure il 30% degli oggetti che buttiamo via sono ancora funzionanti, lo è il 60% di quelli elettronici. È difficile valutare il confine tra obsolescenza programmata e psicologica, tra ricerca di maggiore efficienza ed errori di progettazione. 

 

I mercati cercano il valore, come gli utenti. Il problema è che si tratta di tipologie di valore diverse e contrapposte. Per i mercati il valore è quello economico, mentre gli utenti di un bene puntano a massimizzare la spesa con il valore d’uso. L’utilizzo nel tempo. Ai primordi dell’era industriale la dialettica tra produttore e consumatore era: il...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter