Materia Rinnovabile numero 29-30 / settembre-dicembre

Lablaco, la piattaforma per la moda digitale, trasparente e circolare

di Antonella Ilaria Totaro

Nome: Lablaco

Settore: Moda circolare

Plus: Piattaforma online che mira a rendere la moda più sostenibile e accessibile attraverso lo scambio di abiti e campagne di sensibilizzazione

Caratteristiche: Social marketplace che permette di vendere abiti usati, guadagnare monete digitali e acquistare a prezzi scontati abiti da designer internazionali

 

 

“La tecnologia sta rendendo la moda più democratica e trasparente, ma anche più influente grazie ai social media: tutti possono esprimere la creatività in vari modi e diventare famosi con la comunità digitale. Lablaco è una piattaforma che unisce tecnologia, sostenibilità e creatività dei talenti della moda di tutto il mondo.”

Lorenzo Albrighi e Kuo Shih Yun, italo-inglese lui e di origini taiwanesi lei, con Lablaco stanno rivoluzionando l’esperienza di acquisto dei capi di abbigliamento attraverso una piattaforma social-commerce in cui è possibile dare via vestiti, guadagnare Lablacoin e sconti e acquistare vestiti da designer internazionali. 

La piattaforma Lablaco è abilitata per blockchain e progettata per creare un ecosistema per gli stilisti. Inoltre è possibile entrare a far parte della comunità Lablaco scaricando l’app che è una via di mezzo tra un social network come Instagram e una rivista di moda dal layout dinamico.

Attraverso questa piattaforma basata su comunità degli utenti e circolarità di dati e prodotti, Lablaco mira a digitalizzare e rendere trasparente il settore della moda, inserendo in un unico spazio rivenditori, marchi, designer, influencer.

La startup inoltre promuove azioni collettive per sensibilizzare i suoi utenti sugli impatti negativi della moda. Dopo la sfida lanciata ad aprile 2019 con Wef Global Shapers e Fashion Revolution che invitava a misurare l’impronta delle proprie scelte di abbigliamento, durante la settimana della moda di Parigi a settembre 2019 Lablaco ha lanciato alla Stazione F – grande hub tecnologico mondiale che ospita giganti della tecnologia come Apple, Google, Facebook, Amazon e oltre 200 startup internazionali – il primo Circular Fashion Summit, una chiamata all’azione collettiva. 

 

www.lablaco.com 

Iscrizione alla Newsletter