Materia Rinnovabile numero 29-30 / settembre-dicembre

Il difficile cammino dell’Algeria verso un’economia circolare

di Ilaria N. Brambilla

L’Algeria, provata dai terremoti politici degli ultimi mesi, tenta di mettersi in discussione e ripensare la propria economia in gran parte basata sull’esportazione di petrolio con lo scopo di convertirsi al modello circolare e alla diversificazione energetica. A occuparsene è una donna, Fatma Zohra Zerouati, con un passato da giornalista ambientale e un presente come ministro.

 

Il 2019 è per l’Algeria un anno complesso e di passaggio: le manifestazioni di piazza che si susseguono ininterrotte da oltre otto mesi hanno portato alle dimissioni dello storico presidente Abdelaziz Bouteflika, mentre l’arrivo di un nuovo governo che ha lo scopo di portare il paese a elezioni è ugualmente osteggiato dalla popolazione, che lamenta la...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter