Materia Rinnovabile numero 5 / agosto

Come trasformare il vecchio divano in biocarburante

di Mario Bonaccorso

Un’iniziativa olandese indaga sui metodi per utilizzare i rifiuti solidi urbani per produrre biocombustibili liquidi e biochemicals. 

 

Vecchi mobili, divani, vestiti, pannolini e scontrini del bar. Sono rifiuti solidi urbani. Ne produciamo ogni anno nel mondo un miliardo e trecento milioni di tonnellate, secondo un Rapporto del 2012 della Banca Mondiale. E solo il 34% viene riciclato. Il resto finisce in discarica o nell’inceneritore. 

Un progetto olandese, che ha come capofila il...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter