Materia Rinnovabile numero 26 / marzo-aprile

Dispositivi elettronici in abbonamento con Grover

di Antonella Ilaria Totaro

Nome: Grover

Settore: Prodotto come servizio

Plus: Abbonandosi al servizio gli utenti hanno accesso a tutte le tecnologie più innovative offerte in pay-as-you-go

Caratteristiche: Attraverso il proprio sito e la rete di partner Grover offre gadget e tecnologie che gli utenti possono utilizzare per quanto tempo desiderano a fronte di un abbonamento mensile, trimestrale o annuale

 

 

 

Che si voglia essere al passo con le ultime tecnologie, provare uno smartphone prima di acquistarlo o utilizzare una GoPro per una breve vacanza, Grover, startup con sede a Berlino, offre l’accesso a gadget elettronici di ogni tipo abbonandosi al suo servizio di prodotto-come-servizio. Evitando così l’acquisto. 

Il servizio è attivo al momento solo in Germania. L’utente può sottoscrivere l’abbonamento sul sito o nei negozi dei partner come Media Markt e Saturn. 

Il cliente paga il primo mese di abbonamento e riceve il prodotto nel giro di due o tre giorni. “Non è richiesto alcun deposito, anzi Grover copre il 90% dei costi di riparazione in caso di danno” spiega Thomas Antonioli, Chief Financial Officer dell’azienda.

Con abbonamenti a partire da 4,90 euro al mese gli utenti possono accedere a proiettori, cuffie, lenti VR, dispositivi per videogiochi per il tempo desiderato, prima di restituirli. 

Tutti i prodotti restano di proprietà dell’azienda, ma per gli utenti il vantaggio è chiaro: accesso a gadget e tecnologie, libertà di scelta e piena flessibilità nell’usare, cambiare, comprare, e restituire l’oggetto. 

Inserita nei CE100 dell’Ellen MacArthur Foundation, Grover è stata fondata nel 2015 da Micheal Cassau, ex Investment Professional di Goldman Sachs, affascinato dai possibili incroci tra possesso ed esperienza. Con 70 dipendenti e tassi di crescita annuali del 20% l’azienda sta dimostrando come anche nell’elettronica sia possibile separare accesso e possesso dei beni. L’azienda che sta pensando all’espansione in Europa e negli USA, nel 2018 ha chiuso un round d’investimenti di 37 milioni di euro. Segno che l’elettronica come servizio ha colto nel segno. 

 

 

www.grover.com

Iscrizione alla Newsletter