Altre pubblicazioni

Ha fatto la sua apparizione sulla scena internazionale al World Economic Forum di Davos del 2014, quando ha conquistato una platea gremita di politici, capitani d’industria e giornalisti. È diventata la chiave per il rilancio dell’economia europea dopo l’approvazione del Pacchetto sull’economia circolare da parte della Commissione Juncker nel dicembre del 2015. E si moltiplicano le riviste, gli articoli, i convegni e gli studi a essa dedicati. Eppure, nonostante se ne parli parecchio, in pochi hanno chiaro cos’è davvero l’economia circolare. Sarà perché si tratta di un concetto ancora giovane, sarà perché è un “ombrello” sotto cui possono rientrare saperi e pratiche molto diversi come la bioeconomia, la sharing economy, il remanufacturing, la biomimesi o i sistemi di gestione avanzata dei rifiuti. In questo libro, gli autori ricostruiscono l’evoluzione e gli sviluppi più recenti della circular economy, “un’economia industriale che è concettualmente rigenerativa e riproduce la natura nel migliorare e ottimizzare in modo attivo i sistemi mediante i quali opera”. Si tratta di prendere la linea retta sottesa all’attuale sistema economico, che preleva, trasforma, vende e butta, indifferente alle conseguenze (cambiamenti climatici, difficoltà di approvvigionamento delle materie prime, inquinamento e distruzione della biodiversità) e piegarla fino a trasformarla in un cerchio. In questo modo, i prodotti vengono progettati per durare ed essere smontati facilmente, i rifiuti vengono valorizzati e trasformati in risorse con cui prolungare all’infinito il ciclo di vita dei beni. Che cos’è l’economia circolare fornisce poi una serie di indicazioni pratiche per chi vuole implementare i principi della circolarità nella propria attività, generando ricchezza e nuova occupazione.

Sommario
Prefazione
Stefano Ciafani e Andrea Poggio
Economia circolare: una questione di responsabilità
Giovanni Corbetta
1. Una start-up promettente
Antonio Cianciullo
2. Economia circolare: genealogia del concetto
Emanuele Bompan e Ilaria Nicoletta Brambilla
3. Dalla linea al cerchio
Emanuele Bompan

Conoscere quantità e qualità dei flussi di rifiuti può essere un fattore chiave per l’avvio di processi circolari nell’economia. “Materia Rinnovata” traccia un primo quadro della situazione in Italia, da un lato sottolineando le performance dei settori “virtuosi” - e il ruolo dei sistemi collettivi di gestione – e dall’altro lato evidenziando le criticità di comparti fondamentali come l’edilizia e le attività agricole e forestali. “Miniere” di materia che a oggi rimangono largamente potenziali.

Sommario
3 Prefazione
Stefano Ciafani
4 Il 90% dei rifiuti fuori dai radar
Antonio Cianciullo
6 La metà in luce del pianeta rifiuti
6 Imballaggi
7 Pneumatici
7 Raee
7 Oli minerali 7 Oli vegetali
8 La metà in ombra del pianeta rifiuti
9 Sull’organico i conti non tornano
12 Il modello Olanda per l’edilizia
14 Il futuro della circolarità