Materia Rinnovabile numero 4 / giugno

Made in food waste

di Marco Capellini

Se arrivare a eliminare  del tutto gli sprechi alimentari  è un obiettivo difficile da raggiungere nel breve periodo,  si moltiplicano le soluzioni tecnologiche per trasformare questi rifiuti in risorse. Come da frutta, gusci d’uovo, verdura e fondi di caffè si possono ricavare nuovi materiali per realizzare ciotole, vasi, borse, tessuti, scarpe e lampade.

 

Expo 2015 ha senza dubbio portato all’attenzione internazionale diversi aspetti relativi alla tutela delle risorse alimentari. Tra le varie tematiche, lo spreco del cibo assume un’importanza significativa  da numerosi punti di vista. Da anni diversi paesi hanno intrapreso iniziative finalizzate  a cercare di ridurre lo spreco alimentare,  sia per una questione...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter