Materia Rinnovabile numero 4 / giugno

La carta green che d nuova vita agli scarti agroindustriali

di Roberto Rizzo

Quando eravamo piccoli ci dicevano  che bisognava mangiare tutto quello  che c’era nel piatto: guai a sprecare il cibo. Però probabilmente le nostre mamme  non si preoccupavano di quello che accadeva al cibo prima di arrivare sul piatto:  non consideravano la produzione di scarti (e talvolta di sprechi) della catena di produzione dell’industria agroalimentare.

Invece di prendere la via della discarica o della termovalorizzazione, quegli scarti oggi possono diventare cartone per packaging di pregio, il cartoncino su cui stampiamo gli inviti per il nostro matrimonio o la carta della rivista che state sfogliando. O...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter