Materia Rinnovabile numero 4 / giugno

Il new business ha fame di circolaritÓ

di Carlo Pesso

Già nel 1982 il mito della crescita economica infinita cominciava a scricchiolare e l’economia circolare era la nuova frontiera tutta da esplorare. Poi quel sogno è stato dimenticato. Oggi, a distanza di oltre 30 anni, le aziende si confrontano a Londra sui diversi modelli di business circolari. Con l’obiettivo di vincere le sfide poste dalle tendenze globali ma soprattutto coglierne le opportunità.

 

Quando crearono il Product-Life Institute a Ginevra nel 1982, Orio Giarini e Walter Stahel erano come due cowboy solitari che esploravano la nuova frontiera dell’economia circolare. In realtà, durante gli anni ’60 e ’70 le fiorenti economie occidentali avevano spazzato via e gettato nell’oblio la pratica pre-industriale del riuso dei prodotti e...

Per leggere gli articoli completi ├Ę necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter