Materia Rinnovabile numero 3 / aprile

Per la salute una minaccia che si rinnova

di Stefano Ciafani

Non si tratta di una materia rinnovabile, ma di una minaccia seria per la salute umana che si rinnova nel tempo. È la fibra killer dell’amianto, che molti continuano a chiamare erroneamente Eternit dal nome del brevetto dell’azienda killer di Casale Monferrato: le bonifiche procedono con lentezza e il rischio non diminuisce. Il tema è stato al centro del nuovo rapporto di denuncia di Legambiente presentato in occasione della Giornata mondiale delle vittime dell’amianto (28 aprile): occorre fermare questa drammatica emergenza per cui, ogni anno, in Italia muoiono ancora 4.000 persone per le malattie correlate all’asbesto, con oltre 15.000 casi di mesotelioma maligno diagnosticato dal 1993 al 2008 (Registro nazionale mesotelioma di Inail).

A 23 anni dalla sua messa al bando, l’amianto è ancora diffusissimo, in diverse forme, sul nostro territorio: le stime, per difetto, di Cnr e Inail parlano di ben 32 milioni di tonnellate. Nonostante la legge 257 del 1992 prevedesse Piani regionali amianto da redigere entro 180 giorni dalla sua pubblicazione, a oggi sei Regioni non li hanno ancora...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter