Materia Rinnovabile numero 2 / gennaio - febbraio

'Non possiamo permetterci di seguire il modello occidentale'

di Carlo Pesso

Il nuovo millennio ha decisamente segnato un punto di svolta. Nel 2004 Pan Yue, viceministro per la Protezione ambientale e tra i leader cinesi più autenticamente “verdi”, ha dichiarato che: “La Cina non può più permettersi di seguire il modello di sviluppo occidentale, così affamato di risorse, e dovrebbe incoraggiare i propri cittadini a evitare di adottare le abitudini consumistiche del mondo sviluppato... È importante fare in modo che il popolo cinese non imiti palesemente le abitudini consumistiche degli occidentali per non ripetere gli errori che il modello di sviluppo occidentale ha compiuto negli ultimi 300 anni”.

A distanza di oltre dieci anni il suo messaggio ha lentamente preso piede e presto potrebbe diventare il punto di vista predominante.

Si tratta di un’impresa alquanto complessa, se si considera la pressante necessità di offrire standard di vita migliori a una popolazione di un miliardo e trecento milioni di abitanti, mentre la disparità dei...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter