Materia Rinnovabile numero 18 / settembre-ottobre

A Bruxelles battaglia sull'efficienza

di Francesco Petrucci

Gli uragani che questa estate hanno devastato i Caraibi e la parte meridionale degli Stati Uniti hanno riportato all’attenzione dei media il cambiamento climatico, protagonista in autunno della Conferenza Onu sui cambiamenti climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change o Unfccc): dal 6 al 17 novembre 2017 la Conferenza delle Parti n. 23 si terrà a Bonn sotto la presidenza delle Isole Fiji. La COP23 proseguirà il lavoro tecnico di attuazione dell’Accordo di Parigi del 2015 (COP21) secondo l’impegno assunto dalle parti durante la COP22 di Marrakech dell’anno successivo. A oggi 160 su 197 Stati partecipanti hanno ratificato l’Accordo di Parigi.

Il Parlamento europeo spinge per avere un ruolo attivo durante le riunioni di coordinamento. E proprio dal Parlamento è arrivato un importante segnale “politico” di invito a dare concretezza alle azioni contro il cambiamento climatico. La Commissione Ambiente il 7 settembre 2017 ha alzato gli impegni sull’efficienza energetica previsti dalla proposta di direttiva in...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter