Materia Rinnovabile numero 1 / novembre - dicembre

Made e ReMade in Italy

di Roberto Rizzo

Ipotizziamo di voler comprare un oggetto qualsiasi per la casa, tipo una pentola. Le pentole ci sembrano tutte uguali: alla fin fine, per i nostri scopi, cioè cuocere la pasta o fare una frittata, compiono sempre lo stesso lavoro. In realtà, le pentole che vediamo sugli scaffali dei negozi sono una diversa dall’altra perché sono diversi i processi produttivi e le materie prime con cui vengono realizzate.

Se il made in Italy rappresenta un valore aggiunto legato a una produzione per lo più locale (e spesso in base a un design di pregio), il fatto che una pentola sia realizzata a partire da materiali riciclati costituisce un ulteriore valore aggiunto, in questo caso ambientale, assolutamente unico. 

A svelare il dietro le quinte della produzione degli oggetti made...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter