Materia Rinnovabile numero 11 / luglio-agosto

In Italia il 90% degli scarti rimane fuori dai radar

di Antonio Cianciullo

Che fine fanno le merci quando ce ne liberiamo? Lo sappiamo solo per una piccola percentuale di rifiuti. Eppure l’uso intelligente della materia non ha solo un valore ambientale ma comporta anche vantaggi economici quantificati dalla Ue in un risparmio di 600 miliardi di euro all’anno nel settore produttivo e in 580.000 nuovi posti di lavoro.

 

Questa è la foto della metà oscura dell’economia circolare. I flussi che entrano nel circuito industriale, agricolo e urbano sono sotto la luce dei riflettori, ben pesati e misurati; i flussi in uscita attirano molto meno interesse. Quanta della materia rinnovabile viene davvero rinnovata? Quanta viene sprecata?

Conosciamo il nostro bilancio...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter