Materia Rinnovabile numero 5 / agosto

Bioeconomia: il binomio virtuoso tra cluster nazionali e regioni

a cura di Cluster SPRING

2000 miliardi di euro, 22 milioni di posti di lavoro, 9% dell’occupazione complessiva dell’Unione europea: con queste cifre la bioeconomia si presenta come opportunità unica per lo sviluppo sostenibile comunitario e degli stati membri. Per diventarlo, deve partire dalla valorizzazioni delle specificità locali, come dimostra l’esempio italiano del Cluster Tecnologico della Chimica Verde.

 

Una piattaforma nazionale per promuovere un modello di economia circolare incentrato su filiere innovative, integrate e multisettoriali: così si presenta il Cluster Tecnologico Nazionale della Chimica Verde SPRING, nato per promuovere una bioeconomia intesa come rigenerazione territoriale. 

SPRING rappresenta infatti l’intera filiera italiana...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter