Materia Rinnovabile numero 5 / agosto

Tolleranza zero

di Carlo Pesso

Secondo la Fao circa 1/3 del cibo prodotto nel mondo finisce nella spazzatura, con un’impronta ecologica sorprendente: 7% delle emissioni di gas serra. Uno spreco non solo immorale (795 milioni di persone non hanno cibo a sufficienza per condurre una vita sana), ma con un valore economico stimato in 360 miliardi di euro l’anno: vale a dire circa due volte il Pil della Grecia. I metodi adottati da Germania e Francia per affrontare la riduzione degli sprechi alimentari.

“A questo punto, il problema è che abbiamo un problema.”
– Capitan Ovvio

 

Il 2012 verrà ricordato come un anno di svolta. Durante Rio+20, la Conferenza Onu sullo sviluppo sostenibile, il segretario generale delle Nazioni...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter