Materia Rinnovabile numero 5 / agosto

Reclamate il cielo!

di Robert Costanza

L’atmosfera è un bene comune della collettività globale. Se si verifica uno sversamento di petrolio nell’oceano, i governi recuperano la cifra necessaria per riparare i danni all’ambiente. Mentre restano inerti di fronte a “sversamenti” catastrofici di COin atmosfera. Secondo la Public Trust Doctrine è responsabilità dei governi, in quanto amministratori fiduciari, proteggerla chiedendo i danni a chi inquina. Novanta aziende sono responsabili di due terzi delle emissioni di anidride carbonica.

 

 

L’atmosfera è un bene comunitario che appartiene a tutti. Il problema è che attualmente è una risorsa non protetta: chiunque può emettere anidride carbonica nell’atmosfera senza conseguenze per sé ma con enormi conseguenze cumulative per il clima e per la comunità globale. Molti ritengono che addebitare alle società e...

Per leggere gli articoli completi è necessario essere abbonati: acquista l'abbonamento qui
se sei già abbonato

Iscrizione alla Newsletter